Via Terre Bianche 1, 18100 IMPERIA • Tel: 0183.61119 - Fax: 0183.61243
email: imps010009@istruzione.it • pec: imps010009@pec.istruzione.it
Giancarlo Caselli parla di legalità all'"Uliveto della Pace"

Nel pomeriggio di lunedì 9 ottobre 2017, il noto magistrato Giancarlo Caselli ha partecipato ad un incontro con gli studenti del Liceo Vieusseux presso l’Uliveto della Pace, situato in frazione Poggi a Imperia.

Promotrice dell’iniziativa Maura Orengo, ex insegnante del Liceo e referente provinciale di Libera, Associazione Nomi e Numeri Contro le Mafie.

Hanno partecipato all’evento le classi 3BSA e 4BSA con gli alunni del Liceo che fanno parte del presidio Libera, la dott.ssa Piras dell’Ufficio Minori del Ministero della Giustizia con i ragazzi che l’Ufficio assiste, Marco Donatiello dell’associazione “Pace Lavoro e Legalità” e Beppe Franciosi presidente del gruppo ecologico “Partigiani della Val Prino”.

Il progetto, finanziato dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è frutto di una rete di grande valore sociale sostenuta dal presidente della Provincia  Fabio Natta, che ha stipulato con il Liceo una convenzione che prevede la gestione e la manutenzione dell’Uliveto e consente così agli allievi dell’istituto di dare vita in questo terreno ad un laboratorio tecnico-scientifico.

Lo scopo è quello di salvaguardare, recuperare, tutelare e valorizzare un bene comune al fine di promuovere la cultura del volontariato, l’educazione alla legalità ed alla corresponsabilità.

Circondati da ulivi secolari, testimonianza e patrimonio comune del Mediterraneo, il giudice Caselli e i ragazzi hanno condiviso un buffet.

Alla fine del pranzo i ragazzi si sono seduti in cerchio attorno al giudice Caselli, che ha risposto alle diverse domande dei ragazzi con estrema chiarezza ed esaustività.

Sul finire dell’incontro Caselli, che ha speso tutta la sua vita a combattere la mafia e la corruzione per far sì che si potessero affermare principi come la legalità e l’onestà,  in un’intervista rilasciata a Filippo Cecchelli, studente della classe 3 BSA, ha manifestato il suo pieno appoggio all’iniziativa definendola

un perfetto spazio per i giovani dove trovarsi insieme per confrontarsi, per diffondere i valori fondamentali della cittadinanza e della legalità e un’ottima iniziativa di arricchimento personale e di valorizzazione della terra.


Pubblicata il 25 ottobre 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.